7 DICEMBRE ore 21.00 - ETERO (NON) PRATICANTE

DI E CON: Alberto Grezzani, in arte “Il Grezza”

Un viaggio satirico umoristico nelle tante contraddizioni tipiche delle discriminazioni e della mania di voler a tutti i costi definire e giudicare le cose, senza però fare lo sforzo di comprenderle. Con uno sguardo alla religione, al sesso, alla famiglia, ai leoni da tastiera e alla difficoltà di far ridere in un mondo in cui ci sono sempre meno motivi, ma sempre più necessità di farlo. Senza prendersi troppo sul serio, - altrimenti - come dice “Il Grezza”, - fondavo un partito! -


9 DICEMBRE ore 21.00 - ROSSO PUNGITOPO

THEAMA TEATRO + SOPPALCO-TEATRO INSTABILE

PRODUZIONE: Theama Teatro
COMPAGNIA: Soppalco – Teatro instabile
AUTORE: Francesca Marchiani e Elia Zanella
GENERE: Teatro per famiglie
REGIA: Anna Zago e Francesca Marchiani

La notte della vigilia della festa del sole, un piccolo villaggio si riunisce per fare una processione notturna, per ingraziarsi gli spiriti della natura e dei raccolti e per pregare per la prosperità. Un anno però, un giovane e scettico Capo Villaggio di nome Bjor decide di non fare più sacrifici, né processioni per gli spiriti della foresta a causa della pericolosità del rito. Questa decisione, fortemente ostacolata dalla sua compagna Rea, che tenterà di metterlo in guardia sulle creature della foresta, porterà all’ira di uno di essi, Krampus, che per vendicarsi porterà via ciò che di più caro c’è per il villaggio…


15 DICEMBRE ore 21.00 - LA COMMEDIA DEGLI ERRORI

LA FILOSTOCCOLA

Adattamento del testo di William Shakespeare
DI E CON: Daniele Marmi ed Alessandro Marini
REGIA: Eugenio Allegri
LUCI: Roberta Faiolo
COSTUMI: Gaia Moltedo e Michela Pagano
MUSICHE DI SCENA: Francesco Li Causi

La commedia sia apre con Egeone, mercante di Siracusa, arrestato a Efeso per via della rivalità tra le città di Efeso e Siracusa. Egeone racconta la sua vicenda al duca di Efeso. Gli dice del suo naufragio di molti anni prima, con sua moglie Emilia e due coppie di gemelli identici – i loro fi - gli, di nome entrambi Antifolo, e i servi, di nome entrambi Dromio. Durante la tempesta,
sua moglie, uno dei fi gli e uno deiservi sono dispersi. All’età di diciott'anni, Egeone ha permesso agli Antifolo e Dromio rimasti con lui di partire per Efeso, alla ricerca dei gemelli perduti tanto tempo prima. Ma anche di essi si perdono le tracce. Attraverso una serie di complicati intrecci, questa intricata tragedia si trasformerà in una commedia a lieto fine.


22 dicembre ORE 21.00 - MEZZANOTTE PER AMAR

TEATRO SCIENTIFICO

UNO SPETTACOLO DI: Isabella Caserta e Francesco Laruffa
DIRETTO E INTERPRETATO DA: Isabella Caserta e Francesco Laruffa
COSTUMI: Mariana Berdeaga
SCENE: Laboratorio Teatrale
DIREZIONE TECNICA: Luca Cominacini
DURATA: 1 ora

Percorso semiserio sull’amore visto attraverso gli occhi di poeti e scrittori che l’hanno cantato passeggiando tra passato e presente scanzonatamente qui e là tra poesia, teatro e letteratura. E che lieto fine sia!


11 GENNAIO ore 21.00 - SONO UNA BIONDA, NON SONO UNA SANTA

CON: Laura Formenti
DI: Laura Formenti e Giuseppe della Misericordia
GENERE: comicità senza censure, adatto ad un pubblico adulto (sconsigliato ai minori di 14 anni)
DURATA: 70 minuti

Perché a 30 anni continuano a chiederti se hai figli? Come sarebbe il mondo se ragionassimo per statistiche e non per titoli di giornale? I tedeschi conquisteranno il mondo? E se Dio fosse donna?….uno spettacolo di comicità senza censure e di domande scomode. “Una comicità diretta, intelligente e fuori dagli schemi è quella di Sono una bionda non sono una santa […] Laura Formenti, in un’esplosione di talento, ironia e femminilità, squarcia il velo, imponendosi come autentica rivelazione per il teatro italiano che, in un’epoca come quella che stiamo attraversando, ha più che mai bisogno di far ridere ma con intelligenza, di far riflettere ma con leggerezza, richiedendo a gran voce nuove chiavi di lettura per interpretare la realtà. (Silvia Neri – Punto e Linea Magazine)


12 GENNAIO ore 21.00 - DE ANDRÉ E QUALCHE AMICO NELL’ANNO 2053

NARRATORE: Stefano Ferrio
CHITARRA E VOCE: Sandro D’Alessandro
TASTIERE: Beppe Adrogna
CHITARRA BASSO: Mauro Bertuzzo
CHITARRA E VOCE: Marino Girotto
CHITARRA SOLISTA: Roberto Zoppelletto
BATTERIA, PERCUSSIONI: Massimo Tuzza
VOCE: Silvia Girotto
CON LA PARTECIPAZIONE DI: Carlo Trentin

Nel 1999, in preparazione di un evento in memoria di Fabrizio De Andrè, da poco scomparso, la signora Graziella Cengiarotti Ragazzi consegnò al coordinatore del concerto, Sandro D’Alessandro, un’audiocassetta datata
1985, contenente la registrazione di un’intervista per l’Emittente Regionale Veneta, da lei simpaticamente “estorta” al cantautore durante una vacanza in Sardegna. Il titolo dello spettacolo, a vent’anni dalla scomparsa di Fabrizio, gioca sul tempo trascorso dall’intervista del 1985, immaginando di rivolgerci anche a chi abiterà Vicenza fra altri 34 anni, ovvero nel 2053.
Un narratore e un gruppo musicale riprenderanno i temi toccati da Francesco De André nell’intervista, per dare liberamente vita a testi e canzoni. In caso di “Tutto esaurito” della prima data, si replicherà il giorno 13 gennaio.


19 e 20 GENNAIO ore 21.00 - L’ALCHIMISTA (debutto)

L’ARCHIBUGIO COMPAGNIA TEATRALE

GENERE: Commedia Brillante
DI: Ben Jonson
REGIA: Giovanni Florio
ASSISTENTI DI REGIA: Emanuela Russo, Claudia Schiavo
CAST: Giuseppe Balduino, Gianluca Beltrando, Alessandro Bolcato, Paola Cunico, Alessandro Lazzari, Christian Nicoluzzi, Umberto Peroni, Lorenza Rizzato, Martina Sorace, Christian Zorzi

Spettacolo comico e frizzante, nel quale L’Archibugio Compagnia Teatrale riscopre quel “caos organizzato” che è stato il suo marchio di fabbrica. La vicenda è quella di Sottile, Pupa e Facciatosta, tre ladruncoli alle prese con la truffa del secolo! I tre si sono intrufolati in casa del nobile Amasenno e, approfittando della sua assenza, l’hanno trasformata in un’improbabile bottega d’alchimista! Tra assurde pozioni magiche e falsi elisir d’amore, tra pietre filosofali e matrimoni clandestini, i tre portano avanti truffe su truffe, ai danni dei loro ignari clienti. Ma Amasenno sta per tornare…


26 GENNAIO ore 21.00 - CONCERT JOUET

VOCE: Paola Lombardo
VIOLONCELLO: Paola Torsi
REGIA: Luisella Tamietto
CONSULENZA ARTISTICA E SCENICA: Nicola Muntoni

L’approssimarsi diventa la regola, l’arrangiarsi l’assoluta normalità, ma d’altronde quando ci si sente pronti per un’esibizione? Concert jouet è un concerto bislacco che unisce musica, fisicità, e comicità in un equilibrio costantemente in pericolo… Esordisce nel marzo 2016 ottenendo da subito successo di pubblico, assicurandosi così una ricca stagione di esibizioni .
Selezionato al ToFringe del 2017 , ha vinto nel gennaio 2018 il premio del pubblico del Teatro de L’inutile di Padova, premio sovvenzionato dalla Cassa di Risparmio del Veneto.


2 FEBBRAIO ore 21.00 - SEVILLA – JEREZ GRANADA “VIAJE FLAMENCO”

FUENTE FLAMENCA

CANTA: Josè Salguero
CHITARRA: Alberto Rodriguez e Marco Perona
ARTISTA: Beatriz Morales

Per il secondo appuntamento di questo viaggio nella cultura flamenca, lo Spazio Bixio ospiterà Beatriz Morales, una bailaora che ci porterà la grazia, la forza e quella particolare scintilla di Jerez De La Frontera, dal profondo sud della Spagna.


16 FEBBRAIO ore 21.00 - MUOVERSI

MATRICOLA ZERO

TESTO DI: Marco Mattiazzo
REGIA: Leonardo Tosini
CON: Alice Centazzo, Marco Mattiazzo, Federico Chiara Serpe, Daniele Tessaro
DURATA: 80 minuti circa

È il viaggio dell’Uomo in forma di spettacolo teatrale, un’odissea autoironica, un collage tragicomico di storie vere – o quasi. Ha una struttura a quadri scanditi dalla velocità, dal ritmo, dal rumore dei mezzi di trasporto. Quelli di ieri: piedi – cavallo – bici – auto –treno – aereo – razzo. Quelli di oggi: tosaerba – ascensore – tapis roulant, metafora di un MUOVERSI che ha smesso di essere viaggio. Fa sorridere e riflettere, alternando con sapienza stili e linguaggi teatrali in un allestimento originale e fresco. Presentato nel 2017, in forma di studio, presso il Ridotto del Teatro Verdi di Padova, inserito nel progetto MaturAzione promosso dal Teatro Stabile del Veneto.